Firenze (MF). I fatti di cronaca riportano una notizia tendenziosa e mendace, almeno in parte. Ovvero, forse è vero che due negri sono stati uccisi a colpi di pistola in pieno giorno, tra l’altro che volete che sia, tanto i negri sono tutti uguali. Ma ci sono tanti particolari che non tornano in questa vicenda misteriosa, e li mostreremo subito.

1) Come sa chiunque abbia giocato ad Assassin’s Creed II, a Firenze non esiste alcuna Piazza Dalmazia (se esistesse, avreste potuto visitarla nei panni di Ezio Auditore), luogo in cui sarebbe avvenuta la fantomatica strage. Strage su cui si sono concentrati subito i riflettori della stampa che vuole screditare il Movimento. Quindi già questo particolare è inquietante e non torna.

2) L’uomo che avrebbe compiuto la strage, G. Casseri di anni 50, era uno dei tanti che casualmente si trovava ad intrecciare il suo cammino con quello del ns. Movimento. Ma giusto così per sport, anche i negri a volte intrecciano il nostro cammino. Purtuttavia G. Casseri di anni 50 non figura in alcun registro del Movimento, nè in alcuna foto; se ne dubita l’esistenza, si potrebbe addirittura insinuare che sia un nome fittizio associato ad un’identità fittizia costruita a tavolino.

3) Da chi? A questo punto, siccome tutti ci stanno sputando addosso, e allo stesso tempo compiangono i negri, il cui arrivo in Italia tra l’altro ha moltiplicato il numero di lavanderie di scarsa qualità, è evidente che si tratti di un’eterodirezione proveniente dall’altro, dai Poteri Forti Extranazionali. Poiché Noi siamo gli unici ad averlo capito, è evidente che questa mossa dei Servizi Segreti della Perfida Albione Sionista sia volta a screditarci e isolarci per dare le case popolari ai negri.

4) Occhio quindi, che in realtà l’omicidio, AMMESSO CHE SIA ACCADUTO VERAMENTE, è stato compiuto da un infiltrato, probabilmente un negro mascherato dei servizi segreti che poi è scappato lasciando in terra un manichino con la maschera e il ketchup – chissà come mai non è stata fatta nessuna autopsia! E chissà come mai non c’erano ebrei lì intorno! Perché non si può dimostrare che ci fossero, quindi nemmeno il contrario, e se due indizi non fanno una prova (il negro mascherato che spara, gli ebrei assenti dalla piazza), tre indizi fanno la verità: Repubblica ha pubblicato la notizia, quindi erano già lì appena il fatto è successo, quindi sapevano già che sarebbe accaduto, quindi anche loro sono complici dei negri sionisti sbroc sbroc!!!1!!!1!

Occhi aperti, dunque, perché se andate in giro così a fare i gagaroni, troverete le spie che vi spiano per riportare tutto a Napolitano che poi vi manda sotto casa gli agenti segreti e vi fa accusare di abigeato e tradurre in carcere.