Mondiali di calcio?
Luttazzi?
Gaza?
Saviano?
Denunzie all’IdV?

E ora lasciamo spazio a Karla James:

In questo modo, con poche domande, una qualunquistica scrollata di spalle profferita da Rasputin al fine di ingenerare nel casual lettore la sensazione che tutto sommato è giusto non sviluppare alcuna coscienza critica del mondo attorno, e che piuttosto è meglio pensare alle butirrose forme messe a disposizione del nostro occhio dalla generosa Karla, e dando quindi il nostro implicito assenso alla cultura della donna-oggetto, e quindi fatto il possibile per ottundere il navigante intenettardo e avvilupparlo nelle spire del pensiero dominante invece che scatenarne l’indignazione, ovverosia architettando questa mossa come sabotaggio del sistema-blog che altrimenti rivoluzionerebbe le coscienze d’Italia e farebbe crollare a zero le quotazioni di Gigi d’Alessio i cui dischi tutti di conseguenza baratterebbero con quelli di Duke Ellington, ecco, dato il mio contributo alla causa mi dileguo perché insomma mi serviva qualcosa per spezzare il silenzio in attesa di qualche idea migliore, dio incatenato fra gl’alberi.