La Mazzantini? Una gran sygnora della letteratvra con la "L"!!

Io non ho mai letto il ciclo di "Twilight" di Stephanie Meyer, nè mi interessa granché farlo. Però adesso mi schiero dalla parte delle Meyer, e di corsa, perché Margaret Mazzantini la grande grandissima avtrice scrittrice di gran gvsto condanna "Twilight", "Harry Potter" etc. al suono di "fantasy no letteratura sbroc sbroc questi autori tutti uguali sbroc sbroc io letteratura io altra cosa sbroc sbroc". Non ci credete? Ecco qui il link. La vizza bastarda coi suoi libri piagnucolosi ha tutta la mia antipatia, e sono sicuro che la Rowling e la Meyer siano mille volte più letterariamente degne e consapevoli di una stronza pseudintellettuale che si crede intelliggende.

Ho una teoria, mai smentita da alcun fatto fino ad oggi: chi si presenta subito come letterato/intellettuale/qualifica artisitica prestigiosa, è un mediocre che sa benissimo di esserlo e pone le mani avanti per stornare lattenzione. Il vero grande non ha bisogno di queste pose infantili (magari ne assume altre, ma mai queste piccolezze da universitario frustrato).

E vedete, Salma Hayek la pensa come me, provate a dirmi che lei ha torto!

"Quella fantasy non è vera letteratura. Prendiamo i vari Harry Potter e quest ultimo fenomeno, Twilight: sono delle fiammate. Vendono tutto il vendibile nel giro di 15 giorni e poi finisce là. Io faccio letteratura
e la letteratura con la "elle" maiuscola è un altra cosa. Se  mischiassimo cento pagine di questi autori di oggi, non riusciremmo a distinguerle: uno scrittore potrebbe sostituire l altro."

Si, Margaret, certo. Quelle sono fiammate, le tue sono sgommate di merda. La letteratura con la "elle" maiuscola è unaltra cosa. Ok, e questaltra cosa non è certo Margaret Mazzantini, dio merda. <!– –>