Abbiamo tutti studiato la geografia, a scuola, e più di una volta. La terra, lEuropa, lItalia, la nostra regione… tutto, alle elementari prima, alle medie poi, e anche alle superiori. Sembrerebbe tutto normale, un bagaglio di conoscenze necessarie da acquisire. E le regioni della nostra Italia bella? La Liguria dove sono tirchi e mangiano il pesto, lEmilia Romagna che cé le torri a Bologna e parlano come Andrea Roncato, la Lombardia con le cotolétte e le fabbrichétte, il Veneto dove bevono vino e picchiano negri, la Campania col Vesuvio e i rifiuti (a proposito, channo mai pensato a buttarli nel Vesuvio, i rifiuti?), insomma ci siamo capiti. Eppure alcuni di voi forse avranno provato quella sensazione strana, quella che ti piglia quando, nonostante tutte le prove a favore, la versione accettata comunemente come Verità non ti convince.

A cosa mi riferisco? Ma è semplice. Ognuno di noi è nato in una regione. Tutte le regioni hanno prodotti tipici, luoghi caratteristici, dialetti, stereotipi presi zuzzurellonescamente in giro in spettacoli di satira e comicità varia, tradizioni, opscionz, cotiglionsz. Tutte le regioni hanno le loro bellezze paesaggistiche, la loro storia, i loro personaggi famosi che a vari livelli frequentano il mondo dello spettacolo, dellarte, dello sport, della cultura. Tutte le regioni hanno, ovviamente, abitanti locali, e pure voi conoscerete i vostri Sasà da Napoli, i vostri Lorenzo da Firenze, i vostri coniugi Rebaudengo da Torino.

Tutte le regioni, vero. Tranne una. Il Molise. Il motivo è semplice:

IL MOLISE NON ESISTE

Quella del Molise è una delle più sofisticate macchinazioni mai perpetrate ai danni dellumanità e a vantaggio di pochi avidi capitalisti. Ora, non è che andando nei territori che, cartine alla mano, sono convenzionalmente indicati come Molise, si finisca nellacqua o in un burrone, questo no. La corrispondenza con le cartine geografiche cé. E che attraversando il confine si entra in un campo di energia psionica radiante che genera uno stato di allucinazione condivisa. Chiunque entri in quel campo vive la stessa identica illusione, crede di essere a Campobasso o alla Fiat di Termoli etc. etc. Nel frattempo arriva una pattuglia di truppe speciali come questa:

(foto: truppe speciali della Molise Cyber Guard)

Oltre a sorvegliare 24h su 24h i confini, pattuglie simili prelevano le persone cadute preda del campo psionico e le mettono in un sistema di animazione sospesa avanzatissimo. La vita illusoria nel Molise virtuale viene attentamente scrutinata da un potentissimo computer; quando, allinterno dellillusione, una persona decide di andarsene dal Molise, viene tolta dallanimazione sospesa, portata oltre il confine, rianimata etc. etc. e non si rende conto di nulla.

(foto: cabina di animazione sospesa prodotta dalla Sebach, quella che ufficialmente fa i cessi chimici)

Questo stato di cose va avanti, allincirca, da più di un secolo. Mi si chiederà comé possibile visto che Turing fece quello che fece durante la seconda guerra mondiale. Eheh, cari ingenuottoni, vi si deve sempre spiegare tutto. In realtà questo popò di tecnologia è molto più vecchio. I militari americani avevano già il Pentium (dal nome del suo inventore, John Pentium) nel 1899, quindi pensa un po te se non erano avanti da fare schifo e non potevano manipolare la mente grazie alla tecnologia arida e disumanizzante, in particolare coi computer della NASA (fondata nel 1899 da John Nasa) impiegati in gran segreto dalla CIA (fondata nel 1899 da John Cia).

Bene bene, arrivati a questo punto, possiamo chiederci cosa abbiano nascosto la CIA e quindi i repubblicani wasp americani highest class neocon nei territori del Molise. Tanto per iniziare, allinterno del Molise (usiamo il nome per convenzione), cé stata per anni e anni la prima e più grande base americana segreta del mondo intero. Protetti dalla schermatura psionica che vi ho illustrato prima, la CIA (con laiuto dellFBI e della NASA – a proposito, lFBI fu fondato nel 1899 da John Fbi) ha costruito un enorme e sicurissima zona piena di tutti i confort, per accogliere un gran numero di persone. Per svelarvi chi, è necessario prima fare un piccolo passo indietro.

La Massoneria Giudaica fece scoppiare la Prima Guerra Mondiale per disgregare limpero Austro-Ungarico, la più potente forza cattolica del tempo. Inizia un grave periodo di crisi & recessione. In Germania arriva Hitler che fa il suo programma nazista che prevede la purificazione della razza ariana e leliminazione di quella ebraica. E qui casca lasino, cari babbucchioni! Perché i campi di sterminio erano, si sa, tutte fole ad uso e consumo dei cercopitechi ipnotizzati (già al tempo) dalla tv! Hitler era un collaboratore del complotto giudaico! E tutti gli ebrei caricati sui treni per Dachau o Auschwitz invece venivano, in zone isolate, caricati su altri treni che andavano giù lungo la costa jugoslava, dopodiché salpavano in nave per arrivare sulle coste… DEL MOLISE!!!

(nellimmagine: viaggio effettivamente compiuto dagli ebrei in partenza per i favoleggiati campi di sterminio)

E così la macchinazione molisana permise a sei milioni di ebrei di ritrovarsi nella comoda base della CIA del Molise, al riparo da occhi indiscreti. Intanto il mondo veniva ingannato con la menzogna dellOlocausto. Quando nacque lo stato di Israele, gli ebrei del Molise iniziarono un po alla volta a migrare verso la loro nuova patria, con tutto quel che ne è conseguito. Adesso il Molise è una base-laboratorio segretissima, ovviamente della CIA, dove vengono costruite nuove armi tipo le scie chimiche e il signoraggio.

Dunque vedete, come al solito è tutta colpa degli ebrei e degli americani che occupano le nostre terre e fanno il cazzo che gli pare blandendo le popolazioni ignave con la CocaCola sbroc sbroc merda puttanaeva radici europee sbroc sbroc capitalismo sbroc sbroc miti artificiali sbroc sbroc banchieri nasoni sbroc sbroc usurai sbroc sbroc controllano tutto sbroc sbroc… <!– –>