Solo una questione di tempo

Naturalmente, gli improperi mandati ai Radiohead non potevano non attirare qualcuno, qualche fanz bilioso e incazzoso che ce lha con chi, semplicemente, detiene la verità in tasca. Nello specifico, lAnonimo (sarà lo stesso del Manzoni?) scrive:

"ma non avete un cazzo da fare? che cazzo ve ne frega di quello che fa la gente? che cazzo ve ne frega se uno ha locchio difettoso? che cazzo ve ne frega se un gruppo diventa famoso anche se la loro musica non vi piace…non ascoltatela…non guardatelo e andate affanculo!!! meschine teste di cazzo aggressive che non siete altro! un covo di stronzi!"

E possibile rispondere a tutti gli interrogativi espliciti e impliciti, al fin di soddisfare la curiosità dellAnonimo (o sarà forse lo stesso del Sublime?). Nellordine:

1) No.
2) Niente.
3) Niente, solo che ci divertiamo a prenderlo per il culo.
4) Nulla.

E poi, le esortazioni. E chiaro che, una volta ascoltato, una volta stabilito che rientri nella categoria "scuregge foniche", non lo si ascolta più. Nemmeno lo si guarda, ci mancherebbe, mica è Bea Flora.

Infyne, una persona come me, dal cuore magnanimo e generoso, nonché edvcata presso i più prestygiosi collegsz del mondo, nonché insegnante di bon tòn e buone maniere di preclara fama, giammai si abbasserebbe a rispondere agli insulti che concludono il commento dellAnonimo (o non è mica quello del "Ludus Danielis"?). Capito, dio badilata di merda su un muro bianco? <!– –>