Dura la vita del coglione, eh, Balte?
Ma poi cé le donne nude, tranquilli

Eh sì, Wally, sei un imbecille. Cioé, hai perso, eppure discorri di fare opposizione alle leggi ad personam ma senza antiberlusconismo, nel tuo classico stile moderato – la moderazione, sì, quella che Madre Natura ha dimostrato nellatto dellelargirti i neuroni. "Questo qui mi sa già di scemo, inutile aumentargli il neuronaggio oltre il livello minimo necessario per le facoltà motorie e linguistiche di base", deve aver pensato Madre Natura. Proprio per questi tuoi limiti intrinseci non puoi accorgertene, che sei mongo, ma continua pure così, che fai ridere.

Le considerazioni di lì sopra mi vengono dalla letture di questo fresco dispaccio Ansa. Lo riporto qui sotto per far sembrare il post più lungo e più serio, che poi magari fra un po di tempo il link non va più:

(ANSA) – ROMA, 20 GIU – Walter Veltroni ha annunciato per lautunno unazione di protesta e di proposta nel Paese che culminera in una manifestazione nazionale. La prova dei fatti, ha detto allassemblea nazionale del Pd, arrivera in autunno e sui temi economici sui quali gia esprimiamo un giudizio severo. Berlusconi, ha aggiunto, e incapace di distinguere linteresse privato da quello pubblico, faremo unopposizione intransigente alle leggi ad personam, ma niente massimalismo e antiberlusconismo.

Balte, che ricordiamocelo HA PERSO e quindi che gli piaccia o meno non conta una sega, può tarantellare fra Governi Ombra e marce in piazza contro il governo quanto gli pare, ma la sua mediocre demenza resta tale e quale. Tra laltro sta stronzata termonucleare del Governo Ombra vuol dire che ogni ministro ha un ministro-punchingball da prendere a colpi dei casi di stress. E non a caso, perché con le rimbombanti cazzate che spara ogni tre per due, in un deliro che lo vede attribuirsi i paramenti di Che Guevara, Gandhi, Noè e Miguel Bosè, Balte dà di sè unimmagine ben precisa: quella dello sfigato che frigna alle spalle dei bulli che lhanno gonfiato di cazzotti.

Ah-ah, Balte, baffangulo!

Bene, sbrigate queste formalità, si passa a qualcosa di completamente diversi. E più importante. Tipo Kim Kardashian, nota in USA ma (purtroppo) non da noi. Kim è famosa senza meriti particolari, ne avevo già parlano. E che è straricca, è amica di Paris Hilton, e quindi sé inventata una vita nel mondo del jet set semplicemente apparendo di qua e di là, girando poi un sex-tape col suo ragazzo (sex -tape che, involontariamente, è ovvio, è finito su internet), e lanciando infine un reality show che la vede protagonista assieme alle sorelle, "Keeping Up With The Kardashians". Una socialite perfetta.

Orbene Kim è bòna. Una morona con un bel viso un po esotico (il cognome tradisce origini armene) e un fisico bello burroso, in netta controtendenza con gli standardsz della donna tirata atletica scolpita palestrata. Ebbene, circolavano voci che Kim girasse sempre con sarong e pareini perché il suo celebrato sedere sarebbe in realtà posticcio, rinforzato da buttpad. Un buttpad è unimbottitura di silicone, da indossare sotto indumenti vari, fatta così:

Sarebbe stato un grande dolore scoprire Kim buttpaddata, siate comprensivi. Ma ora posso tirare un sospiro di sollievo. Una foto, scattata la scorsa settimana in un hotel in Europa, dove Kim fa il bagno in piscina con la sorella, ci mostra la regazzuola in costume come si deve, e non cé butt-pad che tenga:

Il problema in realtà è semplice. Kim ha un fisico curvilineo, burroso, formoso, insomma, così. Questo comporta qualche eccesso di ciccia & cellulite nelle zone classiche, tipo cosce e pancia. Purtroppo cé una piaga, nel mondo moderno, una piaga ben più grave dello zzunami, della guerra e dellesistenza dei Radiohead, con cui anche una ragazza di successo come Kim finisce per scontrarsi. Si tratta di quellabominevole criminalizzazione della morbidezza femminile che tanti danni produce nella nostra società – su tutti, la donna filiforme oppure iperscolpita e bionica come ISO9000 della beltade. Kim, grazie alla sua posizione di socialite, può glamourizzare ed esibire un fisico di tuttaltro tipo, ma resta lo stesso vittima del complesso di non conformità e così ricorre ai pareini e ai sarong alimentando voci malevole di butt-padding. Bah, chi ci capisce è bravo. Quindi, insomma, vai Kim, siano tutti con te. Noi di buon gusto e fine intelletto, almeno.

Concludo lasciandovi i link al sex-tape di Kim. Non è eccezionale, ahimè. Però oh, magari vinteressa, poi tanto si trova facilmente su eMule.

Kim Kardashian sex-tape su YouPorn: Parte 1, Parte 2

Perché mica volevate passare il weekend guardando i dvd di Benigni che legge la Divina Commedia, vero?!? <!– –>