Ochèi

Mi sono perso un attimo con questa storia di Travaglio, perché risposte soddisfacenti alle mie domande me lero già date in passato con vecchi post, solo che appunto erano risposte senza le domande. Cioè ho scritto risposte senza aver prima scritto le domande. Un po come dire, di punto in bianco, "in piazza Mazzini" o "Jimi Hendrix" così, dal niente – sono pur sempre risposte plausibili a certe domande, no?

Il problema del Marmugi è un po come la fisica newtoniana: è sufficiente per descrivere i fenomeni ad un certo livello, ma è insufficiente quando si cambia scala. Ahimè, purtroppo ci sono limiti limitanti per tutto.  E porca trrroia, mi sono incartato in un giro di domande ignote a risposte note, perchè sono smemoreto. O meglio, cercando di guardare il tutto alla luce del recente problema-Travaglio e i post sui criceti, mi sono incartato io stesso. "Ognuno ha i politici che si merita" è una frase che approssima con sufficienza la realtà, e fine. Perché il Marmugi di turno ci fa comodo: se lo lasciamo fare, magari lui un giorno lascerà fare noi, o forse ci potrà aiutare a fare quella cosa. Lascia oggi lascia domani, il tuo vicino Marmugi dopo anni te lo trovi ministro.

Per il resto, fermo restando lodio per il cricetismo e la proiezione del proprio microproblema su un intangibile macroproblema (abberlusconi, i comunisti) a giustificazione dei propri insuccessi, ovvero quel meccanismo che è il carburante principale del criceto e del cricetismo, credo valga la pena di fare una considerazione: quando lAmmaestratore di Criceti riporta in pubblico fatti che vengono contestati come "diffamazioni", "cose che non si possono dire in tv", "abuso di un servizio pubblico pagato dai contribuenti" ecc. ecc., ma mai per il contenuto, si può stare tranquilli che lAmmaestratore ha raccontato di fatti veri.

Vien fatto di chiedersi: a che pro? Tanto, voglio dire, nessuno si dimette comunque. Non siamo in Anglosassonia o in altri posti normali, dove un condannato neppure si candida, e se uno viene beccato si dimette. Non solo la nostra stampa fa più cagare di quella del Burundi, ma quando qualcosa oltrepassa il muro di rumore inutile non sorte nessun effetto, se non i mugugni dei criceti di turno. Ma predicare ai convertiti non allarga la base, al massimo vende copie dei nuovi libri e dvd in promozione.

Infine, è tutta colpa di tv e giornali che fanno schifo, o di abberlusconi che manipola le menti delle stolte e ignoranti razziste cavernicole persone fin dai tempi di Drive-In? Odio da sempre le posizioni aristocratiche della nostra sedicente sinistra, quindi scarto la seconda tesi e mi concentro sulla prima. Tv e giornali fanno schifo, e lo fanno di proposito – anche linformazione disinistra è soggetta a preciso clientelismo e marketing, ed è rivolta soddisfare lego e il narcisismo di chi ne usufruisce. Di conseguenza, qualunque sia il grosso casino, ne viene fuori se va bene una versione distorta e manipolata. Dal canto loro, le persone che magari stanno tutto il giorno a lavorare poi preferiscono distrarsi, o impegnarsi poco – se è vero che le informazioni su internet ci sono, occorre anche del tempo per setacciare, collegare e ragionare. Il canale ufficiale, che passi dai tg, da Repubblica, Panorama o LUnità, diventa anche lunico.

A questo punto, lAmmaestratore di Criceti e il Messia entrano in gioco e polarizzano le attenzioni e i dibattiti, volenti o nolenti. I giochi seri si fanno altrove, al sicuro. <!– –>