"Non me ne frega un cazzo delle tue scorribande su internet, coglione!"

Oh maremma boja, riecco lo spettro della censura di internet, grazie al caso dei tre idioti che hanno picchiato lhandicappato e poi messo il filmato su YouTube. E vai di polverone. E vai di ministri minchioni che sparano le solite. Non se può più, di sta roba, e per tanti motivi.

1) I vostri figlioli sono mongospastici oppure non li avete educati – non è colpa di internet/dei videogiochi/del metal/del punk/dei negri; questa è la solita vecchia storia.
2) Internet è pieno di roba porno. Come le edicole e le videoteche, da cui si può prelevare senza problemi grazie ai distributori automatici. Ma si sa, internet è a casa e una volta fatto labbonamento ti puoi esporre alle PeggioCose(tm). Dice. Questo dovrebbe al limite spingere i genitori ad educare ancora meglio, no? A far nascere più spirito critico, discernimento, quel che cazzé.
3) E quindi, alè, soluzione delle soluzioni, internet si deve censurare con lyvore. I minori devono essere liberi di non essere esposti alle PeggioCose(tm), liberi di non poterle trovare (citazione quasi letterale del ministro deficiente sopra linkato)! E dunque, GiroDiViteSuIntenet(tm) per salvaguardare i pargoli. Non come la Cina, ma qualcosa ci vuole.
4) Quello che la gente non sa è che qualsiasi restrizione allaccesso a questa o quella categoria di siti è facilmente raggirabile. Basta farsi un account su un proxy server in Culonia(*); poi, seguendo queste istruzioni (con gli adattamenti dal caso, ma il concetto è quello), si può navigare mediante un flusso di dati crittato in entrata ed in uscita, un flusso di dati che per esser decrittato richiederebbe trooooooooppe risorse tempomonetarie. Figuriamoci se ci possono stare dietro, i Severi Censori.

Per sintetizzare: con lappoggio di un server remoto a fare da tramite crittografante, hai voglia di bypassare qualsiasi stupido arzigogolo censorio e/o protettivo. Basta trovare i server, anche gratis.

E naturale che sia un falso problema, ma non tutti lo sanno. Insomma, qualsiasi soluzione escogiteranno, è raggirabile, è una minchionata – sempre che per prima cosa la escogitino, e poi la mettano anche in pratica. Mi permetto di dubitarne, vista la facilità con cui le bolle daria mediatica si sgonfiano.
Cè un altro aspetto dellintera questione che mi fa a dir poco ribaltare dal ridere: la gente complottista che pensa subito alle prove tenniche di "1984", alla grandefratelizzazione, tutti spiati ecc. ecc.
Persona media, guardati un po allo specchio: non conti assolutamente un cazzo. Niente di quello che fai può in alcun modo impressionare Loro, che naturalmente fanno capo agli USA in assenza della S.P.E.C.T.R.E. Anzi, gli USA in realtà esistono come paravento per la S.P.E.C.T.R.E., come del resto tutti i complotti del mondo (quello giudaico, quello massonico, quello giudeomassonico, quello dei gay, quello dei rivenditori di cadaveri di gorilla): sono piani di copertura escogitati da Blofeld per distogliere lattenzione delle persone intelligenti che non cascano nel primo tranello, le tv piene di puppeecvli che instupidiscono e ottundono i cerebri del volgo.
Cari miei, fate meno i ganzi. Leggere Chomski e criticare la guerra in Iraq non vi rende in alcun modo pericolosi per chicchessia. Vi rende solo, ecco, un tantinello vanitosi. Alimenta lego, vi fa credere importanti.
AHAHAHAAHAHAHAH! Voi, le minacce al systema! AHAHAHAH!

* generico posto remoto, possibimente incivile e pieno di negri <!– –>