Sogno o sondesto?

"Insomma io mi ero sognato che andavo in giro correndo a piedi nudi su un prato tutto felice perchè avevo liberato il terzo mondo dai debiti e poi ad un certo punto ho pestato una merda che era stata messa lì a bella posta da quella testa di cazzo di Dave Gahan che se ne stava lì a sogghignare e a comporre una nuova canzoncina languida e sculettante di elettropop del cazzo come fa sempre con quei manfruiti dei Depesc Moud e allora gli ho detto che cavolo aveva da ridere e quindi lho preso a puntate nello sterno finchè non è stramazzato al suolo e dimmi te se questo sogno non ha un significato profondo, eh, dimmelo, eh, questo è un sogno che io blogger mi premvro di confessarti, lettore, per renderti partecipe di ogni mia singola emozione e momento della mia vita e quindi rompi meno i coglioni e smettila di ascoltare i Depeche che fanno proprio schifo e ti fanno diventare ghei."

Questo perchè a volte capita di sapere che vicino a casa tua, pochi giorni fa, ha suonato Alberto Camerini (scusate il termine), e è stata organizzata dai gestori del locale una serata di revival anni 80, dove tutti ebetemente felici hanno ballato et danzato ascoltando la merdaglia del periodo. Oh, cè stata un sacco di roba bella negli anni 80 – gli Slayer, i Circle Jerks, i Fear, gli Accept, i Voivod, gli Angelwitch, i Minutemen, i Ministry, i Black Flag, i Dead Kennedys, gli Anthrax, i SOD, i Coroner, i Rage  e chi più ne ha più ne metta. Laere radiofonico però era infestato di spazzatura in massima parte, vedi synthpop, elettropop, pseudometal plasticoso di Bon Jovi, Europe, Van Hagar… tutta roba da inceneritore. Io da baNbino apprezzavo un sacco questa roba: i videi erano come dei piccoli film e quindi alternavo con noncuranza cartoni animati, telefilmi e Videomusic (e quindi una pioggia di merda cataclismica: ricordo oltre agli ovvi Duran Duran, Spandau Ballet, Tears For Fears anche abominazioni come Belouis Some, Twins, Falco, quelli che cantavano "House Of Stone", Soft Cell, Kim Wild, Dead Or Alive, Gazebo, quelli di "Geil" se non sbaglio il titolo della canzone, Pazzi Chensit, Samantha Fox che però mi sta simpatica per via delle pvppe e chissà quanta altra monnezza) e poi dal cugino più grande mi facevo registrare compilescion di queste porcherie. A ripensarci vomito. Era proprio roba di merda. Siccome ogni epoca ha diritto al suo revival, ecco quello degli anni 80. Quello che mi stupisce è vedere i quindicenni-ventenni di ora pensare che simili schifezze fossero ganze, "a confronto di quel che esce ora poi…"
Siamo sicuri? Per me quella era merdaccia, non meno di quella che si fa adesso!

E poi vedere nel 2006 AD la faccia di Joey Tempest sulla copertina di Rock Hard è veramente il colmo. Si sono riuniti anche gli Urop, ok, e fanno anche meno schifo di una volta: adesso suonano come un modesto incrocio di Soundgarden e Black Label Society con un cantante perennemente fuori posto. Però il fatto che  ci siano in copertina sti cazzoni, perchè i Manowar (!) vanno tenuti per il mese duscita del disco vero e proprio e non per limmondo ep appena pubblicato (ci mancherebbe), e che gli altri nomi più giovani (Angra, The Haunted…) non possano reggere da soli il peso della "vetrina" e per di più artisticamente parlando siano già bolliti quanto i succitati Manowar e Europe… bleah! Che tristedine!

Mastodon al potere.
Cadaveri (senza nemmeno un grammo di importanza storica, peraltro) via a pedate.

Morte a Videodrome.
Gloria e vita alla nuova carne.

<!– –>