Apprendo

Da codesto blog apprendo codesta notizia: in sostanza il vaniloquiante tuttologo chiacchierone Umberto Eco, preclaro trituratore di palle nonchè ammaestratore di criceti (=tutti quelli che pendono dalle sue labbra per potersi dire colti & intelligenti), ha risposto con sdegno al sindaco di Vinci che lo invitava ad incontrare Dan Brown. Eco ha echeggiato: "E un mestatore che diffonde false notizie, che si arricchisce con materiale di scarto. Mi spiace, andrò a Vinci in altra occasione, quando ci sia uno scrittore." Eco, riecheggia questa: prrrrrr! Il vanesio tritatore di coglioni, il grandissimo dispensatore di pillole di nozionismo, probabilmente non sopporterebbe di stare vicino ad una persona più famosa di lui. Vai Dan, continua così! Magari poi Eco scriverà "Il Codice Da Perdi" per contrastarti!
Cresce davvero la simpatia per il furbo Dan: è riuscito contemporaneamente a far incazzare mongoli dogni tipo, i cattoliconi più fanatici e i loro prelati, i leghisti e gli europeisti, i radicalscicconi sinistroni velleitari e una delle loro icone culturali, EcovaniloquiO. Complimenti.
Capito, brutti mestatori di merda? <!– –>