Fusi, Iommi e Hughes
No, non nel senso che ormai sono rincorbelliti; nel senso che il loro ultimo album, "Fused", sembrava promettere mari e monti ma… ma… sì, ok, è un buon album di hard rock classico che esce dalle mani di due mostri sacri, la chitarra di TonyBaffo è sempre un piacere e la voce di Hughes è ancora meglio. Però, purtroppo, ci si stanca in fretta. Un paio di grandi pezzi, il resto buono buonino buonetto ma alla fine non te ne frega un cazzo. Molto meglio "Soul Mover" del solo Hughes uscito alcuni mesi fa: hard/soul a 24 carati. Lo sbandierato "Fused" non è allaltezza delle aspettative, ma in fondo è sempre molto meglio che sentire gli Audioslave.

Scombussolamenti
A contorno di tutti i gravi accadimenti internazionali si scatena la tempesta dei commenti, delle opinioni, degli articoli ecc. che sono più "fatto" di quanto non lo sia il fatto il fatto in sè. Le stronzate sono innumerevoli, ma val la pena di riportare chi sulle stronzate (sebbene inconsapevolmente, pooraccio) non si è mai risparmiato: il Genna, da CarminchiaOnline. Egli dice, ad un certo punto: "Tutto si innalza a un grado zero, a un alzo zero: che è da obice non solo militare, ma soprattutto percettivo. Aggiungo, a questa omogenea intensità interpretativa dellemergenza, mie personali considerazioni, che non hanno carattere né geopolotico né tecnicamente storico, ma unicamente psichiatrico." Per il resto, soliti discorsi sulla manipolazione del pensiero collettivo, dette solo in modo particolarmente e inutilmente stupido ma pretenzioso.

Colpisci ora che è ferito
Tornando in tema di "in fondo è sempre molto meglio che sentire gli Audioslave", segnalerei un altro disco di hard rock classico: "Atomic Soul" di Russel Allen, cantante degli orrendi Symphony X. Francamente ho sentito questo disco pregustando tre quarti dora di coma, e invece mi sono dovuto ricredere: un bellhard grintoso e diretto, cupo e ruspante, perfettamente a metà fra i Soudgarden i Black Label Society. Alcuni punti da limare, una band anonima fatta di gregari, ma linsieme regge più che bene e Russel abbandona le epiche leziosità da RJ Dio dei poveri che esibisce nel suo gruppo madre. Forse alla fin fine è meglio anche di "Fused".

Its All About The Game
Fra un mese e mezzo tornerà sui ring HHH. La pausa ha fatto bene a tutti, credo; poi Hunter tornerà e saranno cazzi alla dinamite. Perchè diciamocelo,  vogliamo proprio vedere HHH adirato e nero di rabbia che fa a pezzi uno dopo laltro gli ostacoli fra lui e il titolo.

Manifesto Anarco-Sibarita
Un breve manifesto, unicamente per prendere le distanze (da chi? Da tutti quelli che hanno accesso a massmedieria varia).

1)Lanarco-sibarita vive cercando di comportarsi bene e cercando di non importunare gli altri. E anche convinto che se tutti facessero uguale, sarebbe un buon traguardo.
2)Lanarco-sibarita odia dx e sx allo stesso modo;
3)Lanarco-sibarita non è interessato a salvare il mondo o anche solo a migliorarlo: è convinto anzi che molta gente andrebbe semplicemente sterminata senza troppi complimenti.
4)Lanarco-sibarita constata che il mondo è allo sfascio e ha intrapreso la sua fase terminale, ma non muove un dito per salvarlo; anzi, coglie il possibile dalla situazione attuale, consapevole che se il Titanic va dritto verso liceberg ed è impossibile deviarlo, tanto vale continuare a bere, ballare e mangiare nel salone delle feste; eppure lanarco-sibarita sa prodigarsi in ogni modo per far del bene a chi gli sta intorno, ove possibile, e senza bisogno di ostentare alcunchè.
5)Lanarco-sibarita è fermamente convinto che John Lennon fosse un hippy di merda e un figlio di sultana (come insegna Eric Cartman), "Imagine" una canzone del cazzo, Yoko Ono un cesso di vietcong o quel che cavolo è e assicura che prima o poi redigerà un manifesto più esteso; e si premurerà anche  di offendere John Lennon in maniera più accurata.

Insomma
IO sono un ganzo, IO. Voialtri, è tutto da dimostrare.

<!– –>