Sta per tornare Giovanotty! Questa ferale notizia lho saputa grazie al Blog della Domenica, che quindi NON ringrazio visto che mi ha fatto andare il caffè di traverso. Leggendo il post sul suddetto blog, la memoria mi è andata dritta alla fine degli anni 80, il periodo in cui il Giova esplose grazie alla sapiente regia di Claudio Cecchetto (pagherai anche tu, un giorno). Era il Giovanotty cretinista, cazzone, gimme five, la mia moto, no Vasco, in fondo un bravo ragazzo. Io ce lavevo già a schifo e ricordo un articolo sul supplemento del Corriere in cui larticolaro augurava al Giova di morire. Ricordo quel giornalone con un grosso "7" rosso in copertina e il faccione sorridente di Lorenzo Cherubini subito sotto. Ricordo anche di essermi spappolato dal ridere per quellaffermazione del giornalista. Bene, a distanza di quindici o sedici anni quello stesso giornalista fa marcia indietro e rivaluta il Giova di allora (quello versione pacifista-mondialista gode di molta stima da sempre). Ora dico: perchè valutare qualcosa, se tanto tutto verrà rivalutato più avanti? E poi il Giova di allora era molto meglio di quello di oggi: trasparente deficienza adolescenziale, non mascherata da impegno & solidarietà. Solo una cosa: in questi ultimi due o tre anni ce ne sarebbero state di occasioni per Notty di presenziare in tutti media nazionali per spargere pensiero noglobalsolidalizzanteantimperialista ovunque, ma non lha fatto: ha preparato accuratamente un terribile arsenale di bojate per oggi?
Mi consolo con "Cat Scratch Fever" a tutto volume, immaginando Ted che centra Giovanotty in un occhio con una freccia infuocata.
<!– –>